Sicurezza e bassa tensione nei nuovi motori idraulici.
feb 2018 13

Quando si parla di automatizzare una porta o un cancello, la scelta della motorizzazione è frutto di diverse valutazioni: limiti d’impiego, caratteristiche della porta, intensità di utilizzo, livello di sicurezza.

Gli attuatori oleodinamici per cancelli rappresentano da sempre la soluzione ideale ovunque sia richiesta elevata durata, ridotta usura dei componenti e utilizzo intensivo. Tali motorizzazioni, lavorando con il motore immerso in un serbatoio d’olio, consentono un rapido smaltimento del calore a differenza dei motori elettromeccanici, rappresentando la soluzione ideale soprattutto in contesti condominiali caratterizzati da molte utenze.

Un’altra caratteristica che distingue gli attuatori oleodinamici dalla gamma elettromeccanica è la silenziosità, sia durante la manovra che nelle fasi di rallentamento. Questo grazie all’assenza dei tradizionali ingranaggi e dei relativi accoppiamenti meccanici, sostituiti dalla pompa e relativo pistone idraulico. Le pompe utilizzate nei modelli HYDRO sono di tipo a “lobi”, notoriamente riconosciute come il sistema più silenzioso attualmente sul mercato.

E per quanto riguarda la sicurezza?

Come per gli attuatori elettromeccanici, anche negli attuatori idraulici spesso sono richiesti modelli che assicurino un elevato livello di sicurezza. I modelli HYDRO in bassa tensione (24 Vdc) rappresentano la soluzione ideale perché, grazie alla rilevazione amperometrica associata al segnale encoder, garantiscono un funzionamento sicuro contro eventuali episodi di schiacciamento a cose o persone.