Manutenzione dei cancelli : la responsabilità degli amministratori condominiali
nov 2013 15

Negli ultimi anni la comunità Europea ha sottoscritto una serie di norme riguardanti la certificazione di cancelli automatici ,sia intesi come nuovi che come adeguamento di impianti esistenti.

Ogni impianto infatti deve essere corredato da una dichiarazione di conformità rilasciata da chi assembla o realizza l’ingresso automatico, che ne diventa così a tutti gli effetti il produttore.

Tale dichiarazione di conformità deve essere conservata in originale dal produttore e in copia al proprietario responsabile a sua volta della manutenzione della macchina e responsabile per eventuali incidenti o danni derivanti da una cattiva conservazione.

Con il termine proprietario si intende sia il proprietario del cancello o dell’abitazione nella quale l’impianto è stato realizzato, ma anche , nel caso di installazioni in condomini , l’amministratore condominiale o il responsabile per la sicurezza.

Questo aspetto, molto spesso trascurato o minimizzato, apre un importante scenario di responsabilità a cura del proprietario o degli amministratori condominiali , non solo per quanto concerne le verifiche in fase di installazione sulla corretta compilazione del fascicolo tecnico da parte dell’installatore, ma anche successivamente sulla corretta manutenzione dell’impianto.

Una gestione a norma di legge infatti consente negli anni di evitare e ridurre sensibilmente danni a cose , ma soprattutto alle persone che ogni giorno entrano i contatto con i dispositivi.

http://www.ilsole24ore.com/st/nlprofessionisti/111205/i24pdf/0-DOSSIER-IMMOBILI-24-PLUS-LINK.PDF

 

 

 

 

 

Lascia un commento