I tornelli sbarcano anche nei mezzi di trasporto dell’azienda ACTV!
nov 2013 07


In collaborazione con il comune di Venezia,infatti,sono stati presentati non solo i nuovi autobus,alimentati a metano, ma anche i modelli con i tornelli sperimentali che saranno testati dell’azienda sui bus di linea 31 e 32.

Lo scopo è quello di intervenire , con un sistema di controllo come i tornelli, riducendo l’evasione sui mezzi delle linee di terraferma garantendo così che tutti i passeggeri viaggino muniti di ticket

I tornelli però non arriveranno solo nei mezzi di trasporto, ma bensì anche nelle fermate, dove l’azienda sta pensando di attrezzare dei dispositivi per l’incolonnamento dei passeggeri così come già da qualche anno avviene in altre città della comunità europea.

Questo tipo di elementi dovrebbero favorire ancora di più l’accesso ai mezzi ai soli titolari di biglietto consentendone l’accesso solo dopo l’inserimento della tessera o dell’abbonamento di viaggio.

Il tornello nasce come un vero e proprio sistema di incanalamento e di controllo dei flussi di traffico pedonale e può essere realizzato per permettere il passaggio solo dopo l’inserimento di una moneta, di un gettone o di un biglietto.

In alcuni casi può anche essere dotato di un contagiri fungendo in questo modo come un vero e proprio conta persone.

Nel mercato ne esistono di diverse tipologie bassi ,denominati anche tripodi o alti denominati anche high entrance.

Questi ultimi sono costituiti da quattro pannelli di griglie in tubolare metallico disposti a croce che funzionano come una vera e propria porte girevole, molto diffusi negli stadi.

Tutti i modelli di tornelli RISE  


Lascia un commento